Chi saranno gli eletti in questa Nuova Era?

riflessione canalizzata sulla nuova condizione energetica e sulla sua manifestazione nelle nostre vite

Durante questo periodo di lunga introspezione, iniziato per me pochi giorni prima della fine del 2019 e intensificatosi con la quarantena causata dalla pandemia per Covid-19, sono giunta a decidere che fosse giusto e necessario condividere con chi vorrà tutto ciò che fino a qui è arrivato attraverso i canali energetici di informazione che per me si sono aperti lo scorso anno, proprio in questo periodo. 

Era il 25 aprile del 2019 quando ho iniziato a canalizzare da una nuova frequenza di informazione. 

i messaggi riguardavano ciò che veniva indicato come la “Bioenergetica della nuova Era”. 

Si annunciava un cambiamento fondamentale nell’assetto energetico che avrebbe portato alla necessità di adattare le nostre tecniche con nuovi diagrammi di base.

Un enorme cambiamento era iniziato e avrebbe portato con sé modificazioni nell’assetto generale di tutto il pianeta.

Si diceva che il campo medico-scientifico e il campo tecnologico sarebbero stati coinvolti in modo particolare in questo cambiamento.

Si annunciavano grandi e necessarie scoperte in campo medico.

Si annunciavano fondamentali scoperte in campo tecnologico, riguardanti soprattutto i fenomeni elettromagnetici.

Vedevo nuovi flussi energetici applicati anche al corpo umano.

A causa di questi cambiamenti anche le tecniche di trattamento energetico sarebbero dovute cambiare. 

Alcune vecchie tecniche avrebbero subito modificazioni e altre sarebbero andate in disuso, lasciando il passo alle nuove costruite secondo i diagrammi.

All’epoca quel messaggio mi ha lasciato interdetta. Ho pensato di aver travisato, di aver subito una fascinazione fantascientifica. 

Ho scoperto, però, che messaggi dello stesso tenore giungevano ed erano giunti anche ad altri. 

È iniziato, così, un periodo di intenso lavoro condiviso e, a volte, acceso confronto. 

Abbiamo cercato di capire, analizzare. 

Poi è arrivato il momento del puro ascolto, del lasciarsi guidare.

Le informazioni sono state sempre più frequenti, più chiare, il puzzle si componeva pian piano, inesorabilmente.

Personalmente, ho iniziato a mettere insieme un nuovo sistema di lavoro che sta già dando ottimi riscontri: il Tet9.

Del Sistema Tet9 sono arrivate prima le basi energetiche, poi i quadranti per i test, le tecniche nuove e l’integrazione delle vecchie. Si espande continuamente e si approfondisce sempre di più rispetto ai suoi fondamenti energetici di base. 

Al momento sono focalizzata sulla scrittura di un testo che ne diffonda la struttura, in modo che possa diventare applicabile per più operatori.

Poi, durante l’enorme lavoro che si stava facendo, è giunto il Covid-19. 

La prima manifestazione di tutto ciò che fino ad ora avevamo raccolto e non compreso pienamente, era inesorabile sotto i nostri occhi: un virus totalmente sconosciuto attacca l’essere umano e colpisce le vie respiratorie. Qualcosa sta accadendo. 

I polmoni, il regno neutro di Aria e Terra sono sotto attacco. Fuoco e Acqua devono bilanciarsi nuovamente. Covid-19. In numerologia, il 19 è il simbolo del Fuoco/Sole, rappresenta la forza dell’energia maschile per eccellenza.

Mi scuso se questo che affermo per alcuni potrà essere poco chiaro. Ma chi dovrà comprendere, comprenderà.

Personalmente questa manifestazione così potente mi ha dato la forza di fare quello che sto facendo ora: dichiarare l’abbandono definitivo della mia zona di limbo. Decidere di portare con me il vecchio paradigma solo come strumento di memoria ma essere pronta a rinunciare a tutto ciò che dimostrerà, da qui in poi, la propria inefficacia. 

Questo varrà non solo nel campo degli studi ma in generale. 

Questa è la prima parte del messaggio:

È necessario essere pronti al cambiamento e accettarlo con il giusto spirito critico e con grande apertura mentale. Il tempo dei dogmi universali, delle grandi certezze ha completato il proprio corso. C’è la necessità, ora, di allargare lo sguardo, di mettere tutto in discussione, di aprire mente e cuore a nuove possibilità e a un nuovo sentire. Le comode certezze vanno abbandonate, si parte verso nuovi orizzonti e nuove possibilità. Questo è il momento dell’inversione della polarità. Dal governo del Fuoco, si passa ad un governo dell’Acqua, dove tutto diviene più morbido e fluido. Niente più paradigmi e dogmi. C’è la necessità di diventare malleabili, di adattarsi a qualsiasi condizione e situazione, proprio come fa l’acqua. È necessario essere pronti a lasciare qualsiasi rigida convinzione, accettare di “sapere di non sapere”, divenire consapevoli che ciò che fino ad ora era stata chiamata Verità si sta rivelando come solo una faccia della medaglia. La luce, fino ad ora, si è proiettata solo su una metà della sfera. L’altra metà è stata a lungo nella zona d’ombra e ora torna a manifestarsi. Non c’è lotta per il predominio, sia chiaro. Solo una nuova necessità energetica”.

Abbracciare questa consapevolezza, per me, è stato un passaggio complesso. Rinunciare a schemi e certezze, in ogni ambito della mia vita. Mettere in dubbio tutte le conoscenze ma anche tutte le sicurezze fin qui acquisite è stato complicato. 

Mettere in discussione ed eliminare alcune parti fondamentali anche della mia sfera più privata è stato a tratti doloroso. 

Tutto questo era però necessario.

Accettare di manifestarmi è ora necessario.

In fondo a me stessa, anche nei momenti di maggiore confusione, ho sentito la forza di quel velo che si squarciava, di quella Verità che finalmente si svelava nella sua interezza. 

E proprio questo ora guida la mia mano e la mia volontà.

Tutti fino ad ora abbiamo lavorato po’ un in sordina, consapevoli del fatto che, se avessimo parlato apertamente di questo, chi appartiene con convinzione al vecchio paradigma ci avrebbe osteggiato e presi per folli. Forse addirittura schiacciato.

Sono cosciente che questo rischio esista ancora e probabilmente esisterà a lungo.

Ciò che verrà detto, da qui in poi, disturberà molti, ma non importa.

Questa la linea guida, rispetto a questo argomento:

“Non c’è ambizione di vittoria né di primato della verità in questo nuovo modo di essere e operare. Quello che sta accadendo non ha necessità di essere professato. Verrà praticato direttamente, con azioni e non con parole, ognuno a suo modo, ognuno con i propri strumenti ma tutti con l’obiettivo comune di rendere evidente la nuova realtà: ciò che fino ad ora è rimasto celato da adesso in poi vedrà nuovamente la luce. Fino ad ora per volere di pochi è stato celato il sapere per molti. Questo è stato possibile solo perché era così che doveva essere. Ora non sarà più così e non perché noi porteremo avanti questo messaggio, non ci sarà bisogno di profeti in questa Nuova Era, semplicemente avverrà da sé, perché l’espansione energetica che è in atto, il cambio di polarità e governo energetico, consentiranno a chiunque lo vorrà di comprendere e di vedere. La sua manifestazione nella realtà è ancora particolarmente ombrosa ma questo cambiamento si manifesterà attraverso rovesciamenti e mutazioni fondamentali che saranno sotto gli occhi di tutti e a livello globale. Poiché il governo energetico passa all’Acqua la modalità di azione sarà quella del Fuoco: movimenti e cambiamenti veloci, riduzione delle distanze spaziali, nuove linee temporali e dimensionali. Anche le fondamenta del potere si modificheranno. Chi ha capacità di agire e manifestare avrà ora più forza e più possibilità di chi fino si baserà solo su parole, ragionamenti e leggi rigide. Non sarà un cambiamento subitaneo, certo. Ma neppure così lento. Certamente chi vive ora nei propri corpi, non lo vedrà compiersi nella sua totalità. Il completo compimento richiederà lunghissimo tempo. Ma è qui che inizia ed è qui che si gettano le basi. Finisce l’era dei falsi eletti. Ora la Verità è solo una: ognuno è eletto in qualcosa. Qualsiasi cosa si sia venuti a imparare qui, qualunque sia la scelta, quella sarà la missione. Ognuno giunge qui per incarnare il proprio aspetto Luce e il proprio aspetto Ombra. Entrambi sono necessari all’espansione energetica generale. Nessuna espressione è migliore dell’altra. Ricordate che tutto ciò che accade è determinato dalla legge di espansione dell’Energia. Finisce dunque anche il tempo delle false iniziazioni. La nascita, la formazione nell’utero e il passaggio simbolico attraverso il canale uterino (ma in generale il “venire alla luce”) quella è ed è sempre stata la vostra iniziazione. Lo è sempre stata ma sarebbe stato impossibile, fino ad ora, credere in un mondo di iniziati. Gli esseri viventi tutti avranno modificazioni nella struttura genetica. Grandi scoperte saranno fatte a riguardo. I nuovi nati sono già pronti al cambiamento. Coloro che non possono più adeguarsi attraverso il loro corpo fisico attuale andranno via ora per ritornare poi. Questo è ciò che giunge ora. È iniziato già da tempo questo cambiamento ma i suoi effetti diventano tangibili ed evidenti anche nella materia. Si può resistervi o accoglierlo. La scelta resta personale. E la scelta è il fondamento di base nella condizione dell’eletto”.