Registri Akashici

La memoria Akashica o semplicemente Akasha è il registro universale in cui sono contenute le informazioni vibrazionali riguardo a tutto ciò che è esistito, esiste o esisterà.

Attraverso l’apertura e la lettura del proprio registro Akashico si ha la possibilità di connettersi con la propria memoria Akashica, una sorta di archivio che contiene la memoria vibrazionale della propria Anima. La memoria akashica (o Corpo Akashico) è la custode del progetto animico personale ed è qui che, a livello sottile, conosciamo quali siano i passaggi da compiere perché la nostra evoluzione avvenga nella maniera più corretta possibile e per il maggior bene nostro e di tutte le altre energie coinvolte nel nostro percorso evolutivo.

Il corpo Akashico è puramente energetico ed è una memoria delle esperienze e delle scelte compiute dalla vibrazione animica. Attraverso la lettura dei Registri Akashici è possibile connettersi con queste informazioni per riuscire ad avere indicazioni durante il nostro percorso di vita.

La lettura dei Registri può essere richiesta in qualunque momento e per qualsiasi situazione che riguardi il proprio percorso di vita. 

I Registri Akashici non sono un oracolo, non svelano il futuro e non danno ordini. 

Sono semplicemente una guida, una luce di altissima vibrazione e possono aiutare la persona a compiere scelte importanti o, addirittura, sanare alcune situazioni che si sono cristallizzate e bloccate a livello energetico a causa dell’interferenza del sistema Ego-Mente.

Foto di Karin Henseler da Pixabay

Tutte le tecniche di riequilibrio energetico suggerite in queste pagine non hanno nessuna finalità curativa e non intendono in alcun modo sostituire il parere e le cure del medico. I trattamenti qui proposti vengono praticati solo su soggetti sani che mirino a ristabilire uno stato di benessere generale. Tutti i trattamenti riportati sono da me eseguiti in qualità di Operatore del Benessere in conformità con la legge n.4/2013. In situazioni di patologie fisiche o mentali è sempre consigliato consultare il proprio medico.